.
Annunci online

DISASTRO-INTERATTIVO
Regularly Revised & Updated
POLITICA
27 settembre 2011
VOTO ALLE DONNE IN ARABIA SAUDITA
Il re d’Arabia saudita Abdullah bin Abdul Aziz ha annunciato oggi che le donne entreranno a far parte della Shura (il Consiglio consultivo) del regno a partire dalla sua prossima sessione e che potranno candidarsi alle prime elezioni municipali che seguiranno quelle del 29 settembre, per loro ancora vietate. Contestualmente alla possibilità di candidarsi alle municipali, il sovrano ha anche concesso alle donne il diritto di voto.

Re Abdullah ha fatto l’annuncio davanti alla Shura: «Dato che rifiutiamo di emarginare le donne in tutti i ruoli della società che sono conformi alla Sharia - ha affermato il monarca - abbiamo deciso, dopo consultazioni con i nostri consiglieri religiosi, di inserire le donne nella Shura come membri a partire dalla prossima sessione». «Le donne - ha aggiunto - potranno candidarsi alle elezioni municipali e avranno anche il diritto di voto». E' la prima volta che alle saudite viene concesso il diritto di voto e di eleggibilità in uno scrutinio in questo regno ultraconservatore dove sono ammesse solo le elezioni municipali.

Le prossime elezioni a cui potranno partecipare dovrebbero svolgersi fra quattro anni. La metà dei 285 seggi dei consigli municipali è elettiva mentre l'altra meta è di nomina del governo. Il Majlis al Shura aveva raccomandato di autorizzare il voto alle donne ma non di candidarsi alle prossime elezioni locali che si terranno fra quattro anni, secondo fonti ufficiali.

Nel Paese però la rivoluzione è ancora lontana. Nell’ultimo rapporto Amnesty parla di discriminazioni nella legge e nella prassi e di una spirale senza fine di violenza domestica. La leggi impongono ad ogni donna un tutore maschile, rendendole subordinate agli uomini in questioni come il matrimonio, il divorzio, la custodia dei figli e la libertà di movimento. Alle donne non è neanche permesso di guidare.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Arabia Donne Democrazia

permalink | inviato da Disastro Interattivo il 27/9/2011 alle 14:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
VIAGGI
27 settembre 2011
BASE RYANAIR A TORINO (Fonte LA STAMPA)
La Sagat ha detto sì. In un intervista alla «Stampa», l’amministratore delegato Biagio Marinò ha annunciato la base low-cost a Caselle a partire da novembre. Nella pratica non tutto è scontato e l’avvicinamento a questo obiettivo non sarà semplice, ma cosa può offrire una base low-cost a Torino e, soprattutto, come cambierà il nostro modo di viaggiare?

Una base low-cost delle dimensioni attese a Caselle può solo essere Ryanair. Al mondo esiste infatti solo un’altra compagnia in grado di offrire la stessa gamma di servizi ed è Easyjet, ma la compagnia «arancione» ha già base a Malpensa ed ha attuato, da anni, un programma di disimpegno da Torino. Ryanair ha invece avviato una progressiva espansione su Caselle, ma senza mai aprire base: oggi la compagnia irlandese collega Torino a Barcellona-Girona, Bari, Brindisi, Bruxelles-Charleroi, Ibiza, Londra-Stansted, Madrid, Parigi-Beauvais e Trapani (oltre ad un numero variabile di destinazioni invernali legate all’incoming degli sciatori). Ryanair dispone di 45 basi al mondo (10 in Italia), effettua 1100 rotte diverse, dispone di 272 aeromobili (tutti uguali, perfettamente intercambiabili: sono Beoing 737/800 da 189 posti) e nel 2011 ha trasportato 72 milioni di passeggeri.

L’avvio di una base low-cost, con due aerei basati (cioè che «dormono» a Torino e possono quindi raggiungere al mattino presto le più importanti destinazioni e effettuare voli di rientro all’ora di cena con evidente vantaggio per i businessmen), potrebbe raddoppiare le rotte Ryanair da Caselle. Cioè offrire, da subito, un incremento di circa 500 mila passeggeri/anno (nel 2010 hanno volato Ryanair da/per Torino in 490 mila). La configurazione di «base con due aerei» è la tipica di approccio da parte degli irlandesi che tendono poi a sviluppare il traffico secondo le esigenze di mercato: una realistica previsione su Caselle potrebbe indicare il raggiungimento di quattro aerei basati alla fine del primo triennio di vita della base, con un target prossimo ai 2 milioni di viaggiatori. Con questo apporto Caselle si avvicinerebbe ai cinque milioni di passeggeri/anno.

Quali potrebbero essere le rotte? Intanto le nove già servite, ma con frequenze ed orari più adatti (pensiamo ad un volo mattutino ed uno serale da/per Londra, Parigi, Madrid) a cui se ne aggiungeranno altre: fra le prime sono attese Stoccolma, Dublino, Valencia e, in Italia, Pescara e Lamezia Terme.

Quanto costa una base low-cost? Molto. Ryanair è capitanata da Michael O’Leary , «l’uomo che non regala mai nulla a nessuno». Né agli aeroporti che serve, né ai passeggeri a cui fa pagare ogni minimo surplus. Pur di fronte ad obiettive difficoltà di calcolo, legate a molte variabili, basare un Boeing 737 in un aeroporto richiede il pagamento di una sovvenzione di 2,5 milioni di euro/anno. La base iniziale, quella dei due aeromobili, potrebbe quindi costare circa 5 milioni l’anno con una prospettiva, quando si toccheranno i quattro aerei, di una cifra doppia.

Conviene spendere tutto questo denaro? Conviene. Per molte ragioni. Innanzitutto la capacità di «generare traffico» da parte di Ryanair è enorme, grazie alla sua clamorosa popolarità fra i viaggiatori attenti al portafoglio e, soprattutto, fra i più giovani. Poi per l’aspetto occupazionale: una base di questo tipo può generare, fra lavoratori aeroportuali, addetti commerciali, ricadute sul turismo e sui trasporti di terra, almeno mille nuovi posti di lavoro.
POLITICA
27 settembre 2011
DISASTRO BERLUSCONI
Silvio Berlusconi non esiste, o quasi. È un'allucinazione mafiosa collettiva multimediale a opera delle reti televisive Mediaset. Gli scienziati del M.I.B. hanno infatti scoperto che se tutti gli italiani spegnessero contemporaneamente la televisione per una intera settimana, Silvio Berlusconi non esisterebbe più. Berlusconi è il primo Presidente del Consiglio in formato sedici nani. È noto ai più per aver fatto al nostro paesequel che non ha potuto fare a sua moglie e per essere il gemello malvagio del noto arcinemico di Goku, Pilaf. Tuttora, con il Governo Berlusconi IV è a un passo dal record di durata politica del precedente primatista italiano, tale Mussolini Benito, un altro a cui la parola "Costituzione" faceva venire la diarrea.

Berlusconi è famoso anche per aver stipulato il misterioso Lodo Lucifero con il diavolo, patto che alla sua tarda età gli ha permesso di vincere già 3 campagne elettorali.

Viene spesso indicato (da sé stesso e dai suoi seguaci) come "l'uomo della provvidenza"; non si è ancora capito chi sia questa "Provvidenza" e perché ce l'abbia tanto con gli italiani.

Silvio Berlusconi soffre, purtroppo per lui e per noi, di una grave forma di intolleranza: è estremamente allergico alla democrazia, ai giudici, aicomunisti e a chi gli impedisce di fare i comodi suoi.

Comunque Silvio Berlusconi non è affatto una persona disonesta. Che dire allora di Al Capone?

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Berlusconi Puttane Italia Debito

permalink | inviato da Disastro Interattivo il 27/9/2011 alle 13:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
10 marzo 2010
OROSCOPO dal 10 al 16 Marzo 2010

ARIETE
Con sempre maggiore convinzione, Venere si insinua nel vostro quotidiano e stuzzica le corde dei sentimenti in una vasta gamma di vibrazioni. Ergo: si corteggia (anche il partner) e si cucca. Il lavoro scorre poi più sereno e le entrate ci sono. La ripresa è dunque ad ampio respiro. Anche la fornicazione, che vi fa meglio del Fluimucil.

TORO
Il lavoro è oggetto di colpi di fortuna. Utili anche al saldo bancario. Gli agganci più interessanti vengono offerti da amici affezionati, i viaggi ritemprano, le idee balenano. Solo gli ormoni si sentono esclusi, come fossero candidati politici laziali e lombardi. Presto saranno riammessi nelle liste erettorali di partner e suini around…

GEMELLI
Se Giove e Urano storti fanno una mousse coi vostri zebedei, Venere e Marte risollevano le sorti sentimentali di tutti voi. Un po’ risollevano anche il sudombelico. È il lavoro, forse, che vi pressa come hamburger, soprattutto fra domenica e martedì mattina, con la Luna sfigoisterica. Ma schiarite all’orizzonte si stagliano, tranqui.

CANCRO
Non c’è settore della vita che non riservi sorprese piacevoli. Il lavoro fila con soddisfazione e la creatività vi fa partorire idee che vengono prontamente accettate. Ma siete più oberati di un mulo del Tirso. E un po’ per la stanchezza, un po’ per la fornicazione (muy reiterata), potreste avere spesso gli occhi come i procioni. Riguardatevi.

LEONE
Venere e Marte vi rendono euforici. E desiderosi di inaugurare i giochi primaverili dell’amore nei quali siete maestri. Le occasioni ammiccano da ogni dove e il fatto che siate contesi, non solo appaga la vostra figofashion-vanità, ma fa anche eruttare l’Etna a sud dell’ombelico. Urca. Il lavoro si muove passetto passetto, l’economia riluce…

VERGINE
Mercurio vi aggroviglia il neurone. E, soprattutto da domenica a martedì, rischiate di non ca(r)pire più nulla. Ci vogliono calma e furbizia, anche per scrutare la concorrenza. Il lavoro ristagna, l’economia causa la colite, folle rabbiose di ormoni si radunano nel sudombelico e urlando vendetta. Ma com’è che non fate più i suini?

BILANCIA
Nel lavoro arrivano i riconoscimenti, se non economici, verbali. E ciò basta a ritrovare il fervore e a tagliare i rami secchi che ostacolano. Ma l’amore sembra il far west, mancano solo le palle di fieno che rotolano spinte dal vento. Altre palle ruotano, però, per via di certi cerebrolessi che avviliscono. Anche qui occorrono decisioni…

SCORPIONE
Le stelle vi conducono ai porti lavorativi, amorosi, finanziari ai quali volete approdare. E siete pure autorizzati a sfoderare il legittimo autocompiacimenti, evitando tuttavia di finir coi tacchi nelle pozzanghere di bile secreta dagli invidiosi. Venerdì e sabato non sfoderate il pungiglione, meglio sfoderare l’ormone, muy onnivoro…

SAGITTARIO
Arrivano punte di splendore affettivo come non accadeva dai tempi del primo governo Rumor. E fra gli amici capite chi è sincero e chi è un fetente, selezionando. Il lavoro porta successissimi, ma senza fretta, il sudombelico diventa una specie di libro delle dediche, lasciate da molti ammiratori. O magari da uno solo, benintenzionato…

CAPRICORNO
La parola d’ordine sarà “svecchiare”. Che per voi è sinonimo di orticaria purulenta. Andiamo, potete farcela benissimo a imprimere una svolta salutare alle vostre abitudini, senza che perdiate necessariamente le certezze acquisite. Sodalizi ricchi di impulsi creativi toccano il lavoro e l’amore, piccole complicità suine crescono.

ACQUARIO
Certi rapporti sono alla frutta. Forse anche alla tisana di finocchio post prandiale. Occorre selezionare. O mettervi al tavolino e discutere. Anche se per voi è sempre durissima sentir parlare dei vostri torti. Per lavoro e soldi giungono comunque ottime chance di sviluppo e consolidamento. E cuccate pure come armadilli nella pubertà.

PESCI
La fortuna cresce. Come il vostro ego e le vostre natiche, abbastanza rutilanti, insieme a panzotta e maniglie of love: fate sport! Simpatie, appalti, privilegi che vi vengono concessi evidenziano comunque che siete star d’eccezione. L’amore appaga, il portafogli è paffuto. E l’ormone fa la danza del ringraziamento: Marò, quanto fornicate…




permalink | inviato da Disastro Interattivo il 10/3/2010 alle 15:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
4 agosto 2009
PERHAPS, PERHAPS, PERHAPS!!!
You wont admit you love me.
And so how am I ever to know?
You only tell me
Perhaps, perhaps, perhaps.

A million times I ask you,
And then I ask you over again.
You only answer
Perhaps, perhaps, perhaps.

If you cant make your mind up,
Well never get started.
And I dont wanna wind up
Being parted, broken-hearted.
So if you really love me,
Say yes.
But if you dont, dear, confess.
And please dont tell me
Perhaps, perhaps, perhaps.

If you cant make your mind up,
Well never get started.
And I dont wanna wind up
Being parted, broken-hearted.
So if you really love me,
Say yes.
But if you dont, dear, confess.
And please dont tell me
Perhaps, perhaps, perhaps,
Perhaps, perhaps, perhaps,
Perhaps, perhaps, perhaps.



permalink | inviato da Disastro Interattivo il 4/8/2009 alle 17:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
18 novembre 2008
I am...Sasha Fierce and...

I am..Sasha Fierce è il terzo album da solista della splendida Beyoncè! Questo qui sopra è il primo singolo, If I Were a Boy. Si tratta di un doppio disco, dai diversi stili, dall'R&B-Jazz all'hip hop e dance, pubblicato un due versioni, standard ed edizione deluxe, che include 5 bonus track!!! Il singolo tratto dal secondo cd è Single Ladies (Put a Ring On It)...che resta da dire?! Let you listen...



permalink | inviato da Disastro Interattivo il 18/11/2008 alle 13:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
17 novembre 2008
...GAETANA!

Gaetana è l'album di debutto di Giusy Ferreri, pubblicato il 14 novembre 2008. Le registrazioni iniziate il 7 agosto dello stesso anno: contiene il singolo Non ti scordar mai di me, quattro brani scritti interamente da lei (tra cui Pensieri del 2003 e Il party del 2005, ricantati e riarrangiati per l'occasione), quattro scritti da Tiziano Ferro (tra cui il duetto L'amore e basta!), uno scritto da Roberto Casalino, e due scritti da Linda Perry, autrice e produttrice di artisti internazionali di gran rilievo come Christina Aguilera, P!nk, Gwen Stefani, James Blunt e Alicia Keys, inoltre Sergio Cammariere è autore del testo di Il sapore di un altro no. Il primo singolo estratto dall'album, intitolato Novembre (qui sopra il video), è stato lanciato il 17 ottobre e il videoclip è stato girato a Parigi. Il singolo ha debuttato al 1° posto nella classifica italiana, avendo raggiunto la vetta della classifica digitale nel primo giorno di rilascio.



permalink | inviato da Disastro Interattivo il 17/11/2008 alle 23:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
13 novembre 2008
PAS° e...



permalink | inviato da Disastro Interattivo il 13/11/2008 alle 16:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
13 novembre 2008
...WINNIE POOH!
 

A lui mi stringo tutte le notti sognando un domani migliore...con lui mi commuovo nel buio della mia stanza senza far trasparire nulla a nessuno! Lui tiene dentro di se il mio silenzio e non lo confida a nessuno e la mattina si lascia allontanare sapendo che tornerò! Non perdete mai quella fantasia che avevate da bimbi, non fatevela strappare..è un bene prezioso! Crescete, maturate, vivete con quella parte candida dentro e sarete persone migliori..grazie Winnie, P.



permalink | inviato da Disastro Interattivo il 13/11/2008 alle 15:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
12 novembre 2008
OROSCOPO FINANZIARIO fino al 31 Dicembre 2008
ARIETE
21.03-20.04

Il piatto piange. Più del pubblico di Carràmba. Urca. Prima di gennaio non riderà. Anche se un accenno di sorriso potrebbe comparire dall’8 dicembre, quando Venere ritornerà amica. E consentirà festività, se non lussuose, nemmeno micragnose. Ma visto che il pianeta dell’amore transiterà in orbita sfigomalinconica fino al 7 dicembre, può darsi che qualche spesa venga fatta per colmare i vuoti affettivi. Il momento migliore per investire (ma a breve termine) sembra comunque quello fino al 23 novembre.
IL PECUNIOMETRO: seguirà un andamento zigzagante. Ma segnerà una media del 6, che non fa così senso, dai.

TORO
21.04-20.05

Il saldo bancario schizza. Nel senso che diventa schizoide. I soldi entrano, escono, poi entrano ancora e poi escono. E a voi si bloccano enzimi digestivi e peristalsi. State su, perché con le pezze ai glutei non ci resterete. Anzi. A questo proposito, la fase più florida potrebbe scorrere fra il 12 e il 27 dicembre, quando più soldi, forse, v’arriveranno e una spesa potrebbe essere scongiurata o ridimensionata o rivelarsi comunque utile. Saturno favorisce gli investimenti a lungo termine. Ma coi piedi avvitati per terra.
IL PECUNIOMETRO: si stabilizzerà su un 6 e mezzo, quasi 7: tesaurizzate, il 2009 non sarà sempre generosissimo.

GEMELLI
21.05-21.06
Nella quasi totale sfigodesolazione che tocca molti segni, voi vivrete in una sorta di piccolo eldorado, che si manterrà tale per tutto il 2009. E se anche il lavoro e/ o i rapporti con gli altri (partner compreso) vi faranno girare gli zebedei a scatti, come fossero la ruota della fortuna (soprattutto dal 16 novembre in poi), i guadagni ci saranno, le spese diminuiranno e le finanze compreranno le vocali e le consonanti che compongono la parola «serenità». Probabili entrate anche da luoghi e individui lontani.
IL PECUNIOMETRO: toccherà e si stabilizzerà su un 7 pieno. Che nel 2009 si spingerà anche verso l’8.

CANCRO
22.06-22.07
Inutile girarci attorno: le finanze sono un pianto. Greco, antico, d’ogni specie. Visti Giove e Plutone opposti siate sempre vigilissimi e non cadete nelle spire di fetenti che potrebbero pensare più ai propri interessi che ai vostri, nel proporvi investimenti e acquisti. Dall’8 dicembre Venere farà comunque da apripista a Giove, che promette un 2009 di investimenti proficui e conquibus cospicui. O quasi. Alcuni anche «non dichiarati ». La fortuna è comunque in vacanza a Quezon City e manco vi fila, sappiatelo.
IL PECUNIOMETRO: raggiungerà più o meno il 6. Diciamo la verità: poco più e molto meno.

LEONE
23.07-23.08

Nel vostro cielo finanziario s’instaura una breve fase di sfigocrazia. Ma può darsi che nella settimana dal 16 al 23 novembre, la concomitante benevolenza di Mercurio e Marte si traduca in una serie di fugaci sollievi economici. Anche se i regali a effetto, superfaraonici, di quelli che solo la mafia russa può permettersi di comprare, e che a voi piace tanto fare a Natale, spesso svenandovi, forse nei vostri budget di fine anno non ci staranno. Però il patrimonio affettivo e ormonale sarà cospicuo. Più di sempre.
IL PECUNIOMETRO: tenterà di afferrare il 6. Ma non sempre ci riuscirà.

VERGINE
24.08-22.09

Il vostro saldo bancario dovrebbe mantenersi su livelli rassicuranti. Anche perché Giove volumizza i glutei. Nel senso di fortuna. Cosicché il lavoro dovrebbe rendere bene. E un premio produzione e buoni affari potrebbero procurarvi gioia e guarirvi dalla colite. Dal 16 novembre, però, Marte impulsivo potrebbe farvi agire e pensare con i suddetti glutei anziché con la testa. E indurvi a effettuare spese incaute. O rendere necessaria la restituzione di eventuali debiti. Ma ve la caverete, come sempre.
IL PECUNIOMETRO: si stabilirà su un 7 pieno. Con possibili sconfinamenti anche oltre.

BILANCIA
23.09-22.10

Sarà una rincorsa verso le solide sicurezze del 2009, quella che effettuerete in questa fine anno. Ma come in ogni rincorsa, per ora procederete all’indietro. Spinti anche dal vento di sfiga soffiato da Giove contrario. Aggrappatevi al palo della razionalità e dell’autocontrollo, specie quando la voglia di spendere e spandere (tipica di Giove) dovesse fare i conti con un saldo bancario emaciato e ipoteso. Dall’8 dicembre sarete più sani e più belli. E questa, a ben vedere, è la vera ricchezza che conta.
IL PECUNIOMETRO: toccherà il 6, specialmente a partire dal 7 dicembre. Ma non andrà oltre.

SCORPIONE
23.10-22.11
Nella sostanza, le vostre finanze terranno. Anche se dal 16 novembre Marte potrebbe determinare un’instabilità snervante: soldi che aspettate arriveranno, non arriveranno, forse a rate, forse tutti insieme, forse più tardi, forse in anticipo, ussignùr… Così i vostri zebedei si faranno pungiglionati. E fumeranno parecchio. Però qualche lusso natalizio ve lo potrete concedere. Benché il 2009 annunci spese soprattutto per casa e famiglia e una lieve, generale, instabilità. Ergo: fate sì le cicale, ma senza eccedere.
IL PECUNIOMETRO: arriverà al 7 pieno. Aggiungendo in certi momenti anche un bel «più».

SAGITTARIO
23.11-21.12

Nonostante la plumbea quadratura di Saturno, cedete finalmente qualche quota di sfiga. E ne acquistate altre di fortuna. Occhio però a Marte nel vostro segno, dal 16 novembre, che potrebbe tritarvi le gonadi concave e convesse per via di impegni stressanti, rapporti tesi ed eccessi di euforia, causa di acquisti impulsivi, che renderanno very sfavilling il Natale. Solo gli investimenti a lunga scadenza non paiono molto indicati. Al massimo qualche speculazioncina, ma non azzardosissima.
IL PECUNIOMETRO: potrebbe addirittura toccare l’8 tondo tondo, ma state alla larga dai consiglieri fetenti.

CAPRICORNO
22.12-20.01
Finché c’è Giove c’è il conquibus. E il pianetone delle grandi terga vi foraggerà adesso e per tutto il 2009. Ergo: questa fine d’anno non dovrebbe essere affatto avara. Men che meno dall’8 dicembre, grazie a Venere che autorizza anche spese voluttuarie e voluttuose. L’unico allarme (semi)rosso potrebbe suonare per chi fra voi è nato verso il 23 dicembre: Plutone vi invita (e incita) a ignorare chi v’incantasse con promesse e proposte destinate poi a farvi cadere con le suddette terga dolo(ro)samente per terra.
IL PECUNIOMETRO: oscillerà fra il 7 e l’8, ponendovi al secondo posto in questa classifica monetario-zodiacale.

ACQUARIO
21.01-19.02
Girata la boa del 23 novembre, quando Mercurio smetterà di scass(in)are le casse (anche quelle zebedeiche), respirerete di sollievo. Perché la situazione monetaria di tutti voi migliorerà. Dall’8 dicembre Venere chez vous aumenterà il tasso d’interesse nei vostri confronti da parte di clienti, fornitori, capi e concorrenza, grazie ai quali il vostro saldo bancario potrebbe irrobustirsi ancora. Cauti però, fino a fine anno, con investimenti immobiliari e giochi di Borsa: potrebbero rivelarsi un inserimento sud coccigeo muy doloroso.
IL PECUNIOMETRO: raggiungerà il 7, spingendosi fin oltre l’8 nel 2009: ne riparleremo.

PESCI
20.02-20.03
Giove aiuta. Plutone pure. Così, i soldi non mancano. Fino al 22 novembre, poi, Mercurio scriverà più voci nella colonnina «entrate» che non in quella delle «uscite». E se anche dicembre alternasse lampi si fortuna a bagliori di sfiga, evitate quegli sbotti di ottimismo che, alla prima spesa imprevista, vi farebbero immaginare tracolli argentini, crac parmalattici, dissesti alla Lehman & Bros.: nulla di ciò accadrà. Piuttosto, fate qualcosa per il patrimonio ormonal-suino, quello sì, un tantino impoverito.
IL PECUNIOMETRO: segnerà un 6 e mezzo. Che con questi chiari di luna è un punteggio di tutto rispetto.



permalink | inviato da Disastro Interattivo il 12/11/2008 alle 15:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE